Poseidonia Group

Home Verifica Protezioni di Interfaccia
Verifiche periodiche delle interfacce di rete Stampa E-mail

L’AEEGSI ha pubblicato la Delibera 786/2016/R/eel, che fa seguito al documento di consultazione 614/2016, e definisce le tempistiche e modalità per l’applicazione delle nuove disposizioni previste dalla variante V2 alla Norma CEI 0-16 per la media tensione e dalla nuova edizione della Norma CEI 0-21 per la bassa tensione.

I controlli dei Sistemi di Proteizone Interfacce

Il controllo dei Sistemi di Proteizone Interfacce - SPI, dovrà essere fatto da tutti i proprietari di impianti Fotovoltaici ,  Eolici, di Biomassa connessi in bassa e/o media tensione.

Le verifiche periodiche con cassetta prova relè sul sistema di protezione di interfaccia, previste dall’Allegato U della Variante 2 alla Norma CEI 0-16 e dall’Allegato G alla nuova edizione della Norma CEI 0-21, saranno effettuate da parte dei titolari degli impianti di produzione aventi le seguenti caratteristiche:

a) nel caso di impianti di produzione connessi in media tensione di potenza superiore a 11,08 kW, per i sistemi di protezione di interfaccia;

b) nel caso di impianti di produzione connessi in bassa tensione di potenza superiore a 11,08 kW, per i soli sistemi di protezione di interfaccia con dispositivo dedicato (relè di protezione esterno),

dandone comunicazione ai gestori di rete secondo modalità dai medesimi definite.

Le scadenze per effettuare le prove variano in base alla data di entrata in esercizio dell'impianto, sia per gli impianti in MT che in BT:

  • impianti entrati in esercizio dall'1 agosto 2016, entro 5 anni dalla data di entrata in esercizio;
  • impianti entrati in esercizio dall'1 luglio 2012 fino al 31 luglio 2016, entro il 31 marzo 2018;
  • impianti entrati in esercizio dall'1 gennaio 2010 fino al 30 giugno 2012, entro il 31 dicembre 2017;
  • impianti entrati in esercizio fino al 31 dicembre 2009, entro il 30 settembre 2017.

 

In caso di mancata verifica periodica, il gestore di rete invia un sollecito per l’effettuazione della stessa. Qualora i soggetti interessati non effettuino le verifiche entro un mese dal ricevimento del sollecito, il gestore di rete ne darà comunicazione al GSE che provvederà a sospendere l’erogazione degli incentivi, qualora previsti, e le convenzioni di scambio sul posto e di ritiro dedicato, se presenti, fino ad avvenuto adeguamento degli impianti.
E’ prevista anche la sospensione del servizio di connessione prevista dal Regolamento di Esercizio sottoscritto dai produttori e dai gestori di rete.

Contattaci per qualsiasi informazione in merito.