Poseidonia Group

Home Ultime Notizie

Ultime Notizie

ADEGUAMENTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO A DELIBERA AEEG 243/13

E-mail Stampa

Vi Informiamo che in data 06 Giugno 2013 è stata pubblicata la delibera AEEG n. 243/13 che obbliga i proprietari di Impianti di Produzione di energia elettrica (Impianti fotovoltaici, Impianti  di cogenerazione, etc.) con potenza superiore a 6 Kw ad adeguare i propri impianti alle specifiche prescrizioni contenute nel paragrafo 5 dell'Allegato A70 al codice di rete Terna.

Poseidonia Group Srl potrà offrirVi tutta l’assistenza necessaria per l’adeguamento del Vostro impianto secondo le normative vigenti, inoltre Poseidonia Group Srl offre un supporto costante e completo per garantire un corretto funzionamento del Vostro impianto coordinandosi, ove necessario, direttamente con il produttore degli inverter e dei dispositivi d'interfaccia.

L’azienda sempre aggiornata con le normative vigenti, è in grado di offrire un servizio del tutto personalizzato.

Terminato il lavoro tecnico sull'impianto, Poseidonia Group Srl si occuperà di predisporre tutta la documentazione tecnica richiesta dal distributore, rilasciando infine la certificazione dell'avvenuto intervento a regola d'arte. Il nostro servizio garantisce ai nostri clienti la continuità dell'erogazione degli incentivi per il proprio impianto fotovoltaico.

Alla scadenza delle tempistiche previste, il Distributore  provvederà ad inviare l’elenco degli impianti risultanti adempienti e non adempienti al GSE e a Terna; per i produttori inadempienti il GSE provvederà a sospendere l’erogazione di eventuali incentivi (Conto Energia, tariffa omnicomprensiva, etc.) e l’efficacia delle conversioni di ritiro dedicato o scambio sul posto (in pratica sono sospesi tutti i corrispettivi economici periodici erogati dal GSE), fino all’avvenuto adeguamento e consecutiva comunicazione.

Adeguamento Impianto Fotovoltaici a e di Cogenerazione alla delibera AEEG 243/13

Informiamo che in data 06 Giugno 2013 è stata pubblicata la delibera AEEG (Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas) n. 243/13 che obbliga i proprietari di Impianti di produzione di Energia Elettrica (es. Impianti fotovoltaici, Impianti  di cogenerazione, Impianti Eolici, etc) ad uniformare alcuni dispositivi alle specifiche prescrizioni contenute nell’Allegato A70 al codice di rete Terna.

La delibera suddivide gli impianti con le seguenti tempistiche:

  • Impianti fotovoltaici con potenza nominale compreso tra i 20 kWp ed i 50 kWp connessi alla rete di bassa tensione prima del 31/03/2012 (Adeguamento entro il 30/06/2014)
  • Impianti fotovoltaici con potenza nominale tra i 6 e i 20 kWp connessi alla rete di bassa tensione prima del 31/03/2012 (Adeguamento entro il 30/04/2015)

 

Si consiglia, quindi, a tutti i produttori interessati a prendere contatti con la Nostra Azienda per attivarsi all’adeguamento ai seguenti numeri telefonici:

Ufficio: 0828 / 728122

Cellulari: +39 349 5824355  - +39 339 2097833

 

Firmato il V Conto Energia

E-mail Stampa

Venerdì 6 luglio sono stati firmati dai ministri dello Sviluppo economico Corrado Passera, dell’Ambiente Corrado Clini e dell’Agricoltura Mario Catania, i decreti ministeriali che definiscono i nuovi incentivi per l’energia fotovoltaica (V Conto Energia) e per le rinnovabili elettriche non fotovoltaiche (idroelettrico, geotermico, eolico, biomasse, biogas).

I Decreti pongono le basi per uno sviluppo ordinato e sostenibile delle energie rinnovabili, allineando gli incentivi ai livelli europei e adeguandoli agli andamenti dei costi di mercato delle tecnologie (calati radicalmente nel corso degli ultimi anni). Si introduce inoltre un sistema di controllo e governo dei volumi installati e della relativa spesa complessiva (aste per impianti grandi e registri per impianti di taglia media).

l nuovo conto energia verrà applicato a partire da 45 gg solari dal raggiungimento del tetto di spesa 6 milioni di euro (anziché 30 gg, come voleva la bozza iniziale). Tenendo monitorata la spesa sul contatore GSE, che indica ad oggi il raggiungimento di 5.9 milioni, si pensa ad una probabile applicazione a partire da settembre 2012, e il 1 gennaio 2013 per il non fotovoltaico, per il quale è previsto comunque un periodo transitorio di 4 mesi.

Con il V Conto Energia in particolare sono previsti:

  • Un ampliamento del budget di spesa, per un totale di 500 Milioni di Euro annui – pari a ulteriori 10 Miliardi di Euro di spesa su 20 anni – suddivisi tra Fotovoltaico (200 Milioni) e Non-Fotovoltaico (300 Milioni)
  • Una forte semplificazione delle procedure per l’iscrizione ai registri
  • L’innalzamento delle soglie di accesso ai registri per tutte le categorie rilevanti. In particolare, per il fotovoltaico, vengono esentati dai registri gli impianti a concentrazione, quelli innovativi e quelli realizzati da Amministrazioni pubbliche, oltre a quelli in sostituzione di amianto fino a 50 KW. Inoltre, sono esentati gli impianti tra 12 e 20 KW che richiedono una tariffa ridotta del 20%
  • Un premio per gli impianti fotovoltaici realizzati in sostituzione di coperture in amianto e per quelli con preponderante uso di componenti europei
  • Un incremento degli incentivi per alcune specifiche tecnologie che presentano una forte ricaduta sulla filiera nazionale, ad esempio: geotermico innovativo, fotovoltaico a concentrazione e innovativo
  • Una rimodulazione dei termini di pagamento dei certificati verdi
  • La conferma della priorità di accesso al registro per gli impianti realizzati dalle aziende agricole

“Con i due decreti firmati oggi – hanno dichiarato i ministri Catania, Clini e Passera – viene introdotto un sistema di incentivi moderno, sostenibile ed equo. L’energia rinnovabile è un pilastro fondamentale della nostra strategia, ed è per questo essenziale supportarla in modo efficace, favorendo le fonti che possono sviluppare una filiera produttiva nazionale, senza generare dannose competizioni con la produzione alimentare. Allo stesso tempo, con questi decreti si pone un freno alla crescita dei costi energetici per i cittadini e le imprese. La sostenibilità economica e ambientale sono i due cardini della strategia energetica del Paese” concludono i tre ministri.

 

Rinnovabili, il Decreto Romani pubblicato in Gazzetta Ufficiale

E-mail Stampa

Il Governo sottopone a Regioni e Associazioni la bozza del quarto Conto Energia per il fotovoltaico.

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 08/03/2011 il Decreto Rinnovabili, che riscrive le regole per l’incentivazione del fotovoltaico. Il decreto entra in vigore il 09/08/2011.

L’attenzione è però concentrata sul provvedimento attuativo del Decreto: una prima bozza è stata presentata ieri pomeriggio alle Regioni, per oggi è previsto un incontro con le associazioni del settore rinnovabili. Nella giornata di domani il provvedimento dovrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei Ministri per l’approvazione.

Prende forma il quarto Conto Energia, il nuovo regime di aiuti al fotovoltaico che entrerà in vigore il 1° giugno prossimo.

Secondo le informazioni rqaccolte  negli ultimi giorni, il nuovo sistema dovrebbe prevedere:
-  taglio degli incentivi del 10% fino alla fine del 2011;
- ulteriore calo del 10% nel 2012, del 15-20% nel 2013 e del 50% nel 2014;
- azzeramento degli incentivi dopo il 2017;
- tetto annuo di 2 GW di potenza installabile incentivabile, due terzi della quale costituita da     impianti fino a 200 kW;
- stanziamento massimo di 6 miliardi annui da parte dello Stato;
- meccanismo per tutelare gli investimenti già avviati sulla base del terzo Conto Energia.

 
Altri articoli...
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
Pagina 1 di 5
r5.jpg

I Nostri Partner